Cool Magazine International

MOMKONG… la leggenda del rap 2022. 

Di Ilaria Solazzo

La musica ci cambia letteralmente, riesce a emozionarci, e proprio come dice il filosofo Friedrich Nietzsche: “Senza la musica, la vita sarebbe un errore”. Senza la musica, sarebbe tutto da rifare perché l’esistenza rimarrebbe troppo piatta, muta, e l’unico suono che sentiremmo sarebbe solo quelle delle nostre anime tristi. Momkong rapper italo-algerino desidera raccontare, oggi, a voi tutti, la sua storia complicata per far sapere al mondo intero che si può rinascere. Nonostante gli ostacoli che la vita gli ha posto davanti; lui, infatti, ha reagito con energia. Mom non ama vivere di tristezza, ama portare sempre allegria e gioia alle persone che lo circondano.  

“La musica rappresenta la colonna sonora di un’epoca, il primo e il più importante linguaggio attraverso cui le nuove generazioni definiscono la propria appartenenza e la propria identità collettiva”. cit.

INTERVISTA
ILARIA – Ciao Mom, ti va di raccontare brevemente qualcosa di te ai nostri lettori?
MOMKONG – Per anni mi sono sentito bloccato in una situazione di stallo. Vivevo una vita incasinata. Il disagio mi ha mixato emozioni che mi hanno portato a conoscere la depressione e gli attacchi di panico. 
ILARIA – Cos’è per te la musica? 
MOMKONG – Filosofi ed intellettuali hanno dato la loro definizione, hanno descritto quello che riesce a regalare alla vita, ma ogni uomo ha un rapporto personale, diversissimo, rispetto alla musica. A me, ad esempio, ha aiutato a crescere ed a guardare con occhi diversi la realtà che mi circonda. Non a caso molte canzoni sono vere e proprie colonne sonore della vita di ognuno di noi: rendono più magici particolari momenti e li imprimono nella memoria con colori vivacissimi; anzi, proprio quando un ricordo ci sembra sbiadire, basta “quella data canzone” per ricoprirlo nuovamente di un colore brillante.

ILARIA – La tua vita senza la musica come sarebbe?

MOMKONG – Non riesco a immaginare la mia vita senza la musica. Se mi privassero della musica è come se mi togliessero i colori dal mondo: sarebbe tutto piatto, monotono. Le note musicali, per me, è come se fossero tanti colori che vengono posti su una gigantesca tavolozza, sulla quale poter fare infinite combinazioni che rendono più colorate le mie giornate. 

ILARIA – La musica, tuttavia, funziona anche come un farmaco o come un prezioso strumento al servizio della conoscenza di sé.

MOMKONG – La musica aiuta ad uscire da quel senso di vuoto, di noia ed apatia che caratterizza noi esseri umani. La scelta di un genere musicale o di un certo cantante è determinata dal periodo di sviluppo che si sta attraversando. Un genere musicale, può essere utilizzato, ad esempio, come veicolo per l’espressione della propria soggettività, (per sfogarsi, per raccontarsi e per esprimere le proprie emozioni negative o positive) o più semplicemente come uno strumento consolatorio con cui farsi compagnia. 

ILARIA – La musica, soprattutto quella rock, si è fatta, a parere tuo, portavoce dei desideri e dei sentimenti della cultura giovanile?

MOMKONG – Sì. La technomusic si caratterizza per una forte cultura estetica nella quale l’apparire diviene una prerogativa importante per il riconoscimento sociale. 

ILARIA – Di cosa ti stai occupando?

MOMKONG – Dei progetti musicali nuovi. Mom è in bolla. Non vedo l’ora di farvi scatenare tutti.

ILARIA – Lo psicologo Diego Miscioscia ha detto: “Grazie a questo linguaggio, fatto di parole, ma anche d’emozioni e d’affetti tradotti in suoni e in ritmo, i ragazzi celebrano la propria nascita sociale, vale a dire, la nascita dei propri valori e della propria cultura; di conseguenza la musica giovanile esprime la speranza delle nuove generazioni”. Sei d’accordo?

MOMKONG – Sì. Lamusica è sicuramente uno strumento culturale molto potente, capace di influenzare soprattutto i più giovani nella loro crescita. Quest’idea è acquisita fin dall’antichità. Già Platone nella “Repubblica” affermava: “Non si introducono mai cambiamenti nei modi della musica, senza che se ne introducano nelle più importanti leggi dello stato”.

ILARIA – Un tuo sogno nel cassetto? 

MOMKONG – Vorrei partecipare al Grande Fratello Vip condotto da Alfonso Signorini e sfondare nella musica in nord africa ed in tutta l’europa. 

ILARIA – Cosa farai in questo mese di maggio?

MOMKONG – Andrò a Parigi da mia sorella per staccare un po’ la spina da questo stress che mi perseguita e per festeggiare il 7 maggio il suo compleanno.

ILARIA – Sei single o fidanzato?

MOMKONG – Single. Ma pieno di fans che mi amano. Mi diverto. Vado a ballare… mi godo la vita finché posso.  

ILARIA – Tanti i terremoti che si stanno verificando recentemente in Italia… ne hai paura?

MOMKONG – Non ho paura. Spero che non creino troppi danni. Sono improvvisi, avvengono in pochi secondi e devastano emotivamente tante persone. 

ILARIA – Sono tantissimi i nuovi contagi da Covid registrati nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Hai paura?

MOMKONG – Non ho paura, ma le varianti, purtroppo, non permettono di stare tranquilli. Parenti ed amici hanno avuto il covid, ma ne sono usciti in modo pulito. 

ILARIA – Cosa pensi dell’attuale guerra?

MOMKONG – Provo tristezza. Spero possa tornare, presto, a regnare la pace in tutto il mondo. Non è giusto che vengano ammazzate tante persone innocenti che non hanno colpe dei diverbi di un matto. Michele Santoro sbotta in diretta tv: dicendo: “Putin si deve fermare”, io sono d’accordo con lui. 

ILARIA – Ti ritieni una persona spirituale?

MOMKONG – Sì, sono musulmano. La meditazione mi ha fatto scoprire alcuni aspetti della mia identità. Mi ha aiutato ad avere la percezione di me stesso in relazione con gli altri. Ho imparato a superare le paure. Affrontarle fa crescere e ci fa apprezzare il dono della vita. La fede mi aiuta a dare sempre il meglio di me in ogni circostanza. 

ILARIA – Nel tuo quotidiano cosa fai per salvaguardare l’ambiente? 

MOMKONG – La raccolta differenziata. Sono uno che ama il pianeta nel quale “sosta”. 

ILARIA – Samantha Cristoforetti è tornata in orbita, hai seguito tutto dalla TV?

MOMKONG – Sì. La sua nuova missione si chiama Minerva, come la divinità romana della saggezza e protettrice degli artigiani, in onore delle persone che nel corso degli ultimi decenni hanno reso possibili le esplorazioni spaziali con esseri umani. Sarebbe figo poter viaggiare anche per me in orbita peccato che soffro di vertigini. 

ILARIA – Come passi le tue giornate?

MOMKONG – Passo molto tempo in casa rilassandomi per accumulare nuove energie psicologiche per scrivere belle canzoni da sfruttare a Giugno. 

ILARIA – Ti va di salutare i lettori?

MOMKONG – Ringrazio tutti i miei fans… vi amo. Continuate a seguirmi sui social. Ed un saluto speciale ai tuoi e vostri lettori per avermi concesso di entrare in punta di piedi nelle vostre esistenze.


Contatti social dell’artista

momkong_official_music
https://www.instagram.com/momkong_official_music/

MOMKONG MUSIC
https://www.youtube.com/channel/UCH4SBNIkk4y-uFTXSASShWQ

COOLMAGAZINEINTERNATIONAL 2022 © RIPRODUZIONE RISERVATA.

Questa intervista è stata rilasciata telefonicamente da Momkong, in esclusiva, alla giornalista pubblicista Ilaria Solazzo. Ne è severamente vietata la riproduzione o il riutilizzo anche parziale, ai sensi e per gli effetti della legge sul diritto d’autore (L. 22.04.1941/n. 633).

(Visited 10 times, 1 visits today)