Cool Magazine International

Reggio Calabria, Palazzo San Giorgio. Dal 21 al 25 agosto mostra espositiva dei costumi di scena originali indossati da Raffaella Carrà

Tra Swarovsky & Paillettes lo stile di una Star. Storia del costume televisivo negli Abiti indossati da Raffaella Carrà. ore 09.30/12.30 – 17/20.30

Spettacolo Conclusivo presso Arena Ciccio Franco, Reggio Calabria
“Tuca Tuca show” Giovedì 25 Agosto ore 21.00

Per la prima volta a Reggio Calabria, dal 21 al 25 Agosto, presso palazzo San Giorgio, sarà in mostra una collezione dell’archivio privato di Raffaella Carrà. Sarà l’Associazione culturale Artemide di Reggio Calabria, con l’organizzazione dell’event manager Valeria Pellegrino e la direzione artistica di Mario Vitolo della DB Model, a puntare i riflettori su 50 costumi di scena di un’icona della televisione italiana, che nella serata conclusiva di giovedì 25 Agosto sfileranno nella suggestiva cornice dell’arena dello stretto “Ciccio Franco”, uno dei palcoscenici più pittoreschi della penisola.

“Collezioni Carrà” nasce dalla passione di Giovanni Gioia e Vincenzo Mola per il collezionismo. I due ferventi amatori hanno creato un archivio di 350 abiti di scena disegnati da grandi professionisti come Gabriele Mayer , Luca Sabatelli, Corrado Colabucci, Silvana Pantani e Graziella Pera. Patrimonio artistico e culturale, le opere in questione raccontano la storia del costume televisivo, nonché la leggendaria esuberanza di un personaggio che ha accompagnato tre generazioni.

Durante la serata avrà luogo un flash moda firmato Impero Couture, Maison fondata da Luigi Auletta, ambasciatore dello stile italiano e dell’abbigliamento da cerimonia e da sposa nel mondo.

Ospite dell’evento sarà anche Gabriele Marconi, attore teatrale e cabarettista romano che ha condiviso con la Carrà diverse esperienze televisive Rai degli anni ’90, da “Ricomincio da due” a “Fantastico” a “Carramba che sorpresa”. Gli indimenticati balletti, sigle e canzoni di Raffa nazionale verranno reinterpretati dalle reggine Benedetta Marcianò, cantante, e Samuela Piccolo, insegnate di danza e coreografa.

In occasione del cinquantesimo anniversario dal ritrovamento dei Bronzi di Riace, a conclusione di serata, è altresì previsto il conferimento dei premi “Bronzi di Riace”, realizzati dal superbo orafo Michele Affidato.
Vi aspettiamo all’Arena dello Stretto, e, come direbbe la Carrà, a fare moda comincia tu!

Ilaria Solazzo, giornalista pubblicista e blogger.

(Visited 61 times, 1 visits today)